Parrocchia

La parrocchia – informazioni generali


Natale_2018NATALE DEL SIGNORE
25 dicembre 2018
Un augurio a tutti di un Natale nel cuore, oltre che nelle feste che si susseguono, attorno al germoglio divino, al suo Dono. Egli viene dove i nostri sentieri sono diretti nella verità, nella solidarietà, nella pace, nella giustizia. Sono parole che descrivono la venuta del suo Regno nella nostra storia umana, rendendo la terra un luogo di letizia e di accoglienza. Il nostro cammino non perda mai di vista questa meta, che è personale ed insieme comune.
P.D. Antonio Mistrorigo parroco di Praglia


VIGILIA DI NATALE
Lunedì 24 dicembre 2018, Vigilia del santo Natale, per chi desidera accostarsi al sacramento della riconciliazione sono a disposizione nei confessionali della Basilica alcuni monaci, che possono essere chiamati dal citofono situato nel corridoio  antistante. Pratiche di digiuno, utili a tenere il cuore nell’attesa  imminente della venuta del Salvatore, sono consigliabili, secondo la sensibilità personale.

La Veglia e la S. Messa
Alle 22.00 a san Biagio avrà inizio la Veglia di Natale, seguita dalla santa Messa cantata, con l’accompagnamento dei nostri giovani musici. Tutta la comunità è invitata. Natale è un ponte tra Cielo e Terra, in cui Dio si abbassa per amore verso l’umanità nelle membra di un Bambino, Gesù, nato da Maria di Nazaret, e muta la storia dell’umanità verso un destino di luce.
Gli auguri sono un segno di questa gioiosa consapevolezza.

In Basilica a Praglia alle 22,30 inizia la Veglia con l’Ufficio delle Letture e  mezzanotte seguirà la santa Messa.

Don Andrea Miola – ordinato presbitero il 4 giugno 2017 nella chiesa Cattedrale di Padova. Domenica 18 giugno la celebrato la S. Messa nell'Abbazia di Praglia con la comunità monastica e la parrocchia di Praglia (vai alla fotogallery)

SANTA PASQUA 2016

“Con la sua morte e risurrezione Gesù indica a tutti la via della vita e della felicità: questa via è l’umiltà, che comporta l’umiliazione. Questa è la strada che conduce alla gloria. Solo chi si umilia può andare verso le “cose di lassù”, verso Dio. L’orgoglioso guarda “dall’alto in basso”, l’umile guarda “dal basso in alto”.   Papa Francesco

Ai malati, agli anziani, a coloro che soffrono le difficoltà del momento, l’augurio di forza nella fede in Gesù Cristo morto e risorto per la nostra salvezza.   P. Antonio